Testimonianza di una mamma

16 Aprile 2014 Non attivi Di admin

I nomi di tutte le persone sono stati cambiati per rispetto alla Privacy, solo il nome della dott.ssa Sonnino è rimasto originale per sua concessione.

__________________________

Buona sera Dott.ssa Sonnino,

sono Emanuela la mamma di Luca.

Mi faceva piacere renderla partecipe di questo nuovo traguardo raggiunto da  Luca, a dire il vero pensavo che fosse impossibile che un giorno sarebbe salito sull’ autobus.

Invece il nostro coraggioso  giovanotto c’e  l’ha fatta ,le maestre mi hanno raccontato che aveva molta paura ma si  è’  fidato …così  hanno detto… il gigante buono si  è fidato .

Aggiungendo  che era stato preparato benissimo e avevo fatto un ottimo lavoro   .LUCA  è stato sereno è entrato in una grotta buia dove c’era acqua e ha fatto tutto il percorso..

Io e Giovanni (l’operatore della coop. Tutti giù per terra) ci abbiamo lavorato per tanti mesi.  .si  in effetti è stato un gran lavoro ,LUCA  ha preso la metro,  l’autobus e il trenino.

Le storie sociali sono state fondamentali,  perché    rendevano a Luca  tutto prevedibile e la paura e l’ansia si abbassava  ..insomma una grande vittoria …

IL MERITO E’ ANCHE IL VOSTRO sono 2 anni che Luca è seguito nel vostro centro

Vi ringrazio tantissimo mi avete assegnato due terapisti bravissimi, prima Clara infine Giovanni. Clara e’.. stata fondamentale per mio figlio, aiutando  anche me… ..non so come ci sono arrivata, ma ad un certo punto il giudizio della gente non mi faceva piu’ soffrire, il confronto  e la paura di disturbare mi limitava,  mi sentivo male , se mio figlio strillava e  si giravano  a  guardarlo, oppure i commenti della gente..

IL GIUDIZIO DELLA GENTE PROPRIO NON L’ACCETTAVO

Come vi dicevo prima, ad un certo punto , senza neanche rendermene conto  la mia ansia è sparita.

Un giorno eravamo andati al parco con Clara, lei mi dice Emanuela ti vedo piu’ tranquilla! mi fa piacere che non ti stai preoccupando della gente che ti circonda..

Lì ho capito che non soffrivo più e mio figlio ha cominciato ad essere più sicuro..

Abbiamo cominciato ad andare insieme al cinema. .quest’anno quasi tutte le domeniche..

Viene con me ha fare la spesa al centro commerciale, fa  la fila al banco non scappa più ..

L’ultima volta mi ha aiutato anche a portare le buste, a prendere la verdura e pesarla.

E pensare che lui non  voleva neanche  più entrarci al supermercato. .facevamo una vita molto limitata ,ora posso dire che è quasi  normale. .certo è sempre autistico non è guarito..

Però  sono sempre più convinta che l’amore .. e  l’impegno costante…di un genitore e soprattutto la professionalità degli operatori che fanno il loro lavoro con passione e amore.. è indispensabile.

Io da sola non ce l’avrei fatta !

Grazie infinite per tutto l’aiuto ricevuto e che continuo a ricevere..

EMANUELA